Non possiamo mai giudicare le vite degli altri, perché ogni persona conosce solo il suo dolore e le sue rinunce. Una cosa è sentire di essere sul giusto cammino, ma un’altra è pensare che il tuo sia l’unico cammino.

Paulo Coelho, “Sulla Sponda del Fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto”

Miliardi di persone vivono su questo pianeta. Con i loro drammi, le loro gioie, i loro problemi, i pensieri che nel bene o nel male li assillano, nella nostra vita ne conosciamo qualche centinaio, ma ne incrociamo centinaia di migliaia che ci passano a fianco a pochi metri e dei quali non sapremo mai nulla.

Alcuni dei loro istanti sono rimasti fissati in queste immagini, dietro il vetro di un’automobile , dietro le finestre di una casa o di un ufficio o nei gesti delle loro mani la lancetta del tempo per una volta si è bloccata.

Prima di lasciarvi “immaginare” oltre l’apparenza delle mie foto voglio invitarvi ad assistere ad un intenso passaggio tratto dal film “Le vite degli altri”, un film di Florian Henckel von Donnersmarck, vincitore di due Oscar, due Golden Globe ed un Donatello. Una pellicola che è un dono per l’anima e che molto mi ha ispirato…

Osservando  –  Aspettando – Maneggiando

– UN PENSIERO PER IMMAGINI DI ANDREA CHIESA

WWW.ANDREACHIESA.IT

Annunci